Statuti

Art. 1

L'Associazione ha per scopo di raggruppare professionalmente gli aiuti di farmacia diplomati e non diplomati del Canton Ticino alfine di mantenere e promuovere gli interessi dei suoi membri dal punto di vista professionale-etico, sociale ed economico.

L'A.T.A.F. è un'associazione politicamente e religiosamente neutrale.

L'Associazione ha la sua sede al domicilio del Presidente.

 

Art. 2

Gli organi dell'A.T.A.F.  sono:

  1. l'assemblea generale (ordinaria o straordinaria )

  2. il consiglio direttivo

  3. i revisori

  4. le commissioni

  5. la commissione paritetica.

Art. 3

L'associazione comprende:

  1. i membri qualificati con diritto di voto completo

  2. i membri non qualificati, con tre anni di attività in farmacia, con diritto di voto completo

  3. gli apprendisti con diritto di voto nelle decisioni inerenti i problemi dell'apprendistato

  4. i membri d'onore con diritto di voto completo

  5. i soci sostenitori senza diritto di voto

Art. 4

L'assemblea è il primo organo dell'associazione.

Essa è convocata una volata l'anno. La data ed il luogo devono essere fissati 1 mese prima.

Le assemblee straordinarie verranno convocate dal Consiglio direttivo o dal Presidente ogni qualvolta lo crederà opportuno o, a richiesta, da almeno 1/5 dei membri dell'A.T.A.F. Essi invieranno la richiesta, con le indicazioni delle trattande, direttamente al Presidente.

Possono essere convocate le assemblee straordinarie con un minimo di 15 giorni di anticipo.

Alle assemblee possono assistere:

  1. tutti i soci A.T.A.F. qualificati e non qualificati, i membri d'onore, gli apprendisti, i soci sostenitori, con diritto di parola.

  2. l'avvocato della società

  3. gli invitati. Il loro diritto di parola sarà sottoposto al voto dell'assemblea.

Art. 5

competenze dell'assemblea:

bullet

l'esame e l'approvazione del rapporto del consiglio direttivo

bullet

l'esame del rendiconto finanziario dell'anno precedente ed il rapporto dei revisori

bullet

la nomina del Consiglio direttivo, del Presidente e dei revisori

bullet

la conferma o l'aggiornamento della tassa sociale

bullet

discussioni e decisioni concernenti le proposte del Consiglio direttivo

bullet

modifca degli Statuti

bullet

nomina dei membri onorari

bullet

scioglimento dell'associazione

bullet

eventuali.

Le assemblee sono dirette dal Presidente della serata, nominato su proposte, per alzata di mano.

L'assemblea delibera a maggioranza di voti per alzata di mano.

A parità di voti decide il Presidente della serata.

Per le modifiche degli Statuti occorre la maggioranza dei 2/3 dei votanti in sala.

Il Consiglio direttivo può accettare le dimissioni di un suo membro e sostituirlo con un'altro che verrà in seguito proposto all'assemblea generale.

In caso che 1/3 dei soci lo richieda si procederà al voto segreto.

I verbali delle assemblee firmati dal Presidente e dalla segretaria saranno conservati nell'archivio.

Un socio può incaricare un altro membro di rappresentarlo, con delega scritta.

Le deleghe vanno presentate al Consiglio direttivo prima dell'inizio dell'assemblea.

 

Art. 6

Il consiglio direttivo deve comprendere come minimo 5 membri, cosî da rappresentare in linea di massima le diverse regioni del cantone.

Esso è composto da: 1 presidente, 1 vice-presidente, 1 segretario(a), 1 cassiera(e), e da 1 o più membri.

Rimane in carica 2 anni ed è rieleggibile.

Il Presidente convoca il Consiglio direttivo di  regola 1 volta al mese.

Lo stesso può essere convocato da 3 dei suoi membri.

Il consiglio direttivo prende le iniziative ed i provvedimenti che riterrà opportuni nell'interesse dell'associazione.

Il consiglio direttivo rappresenta l'assistente di farmacia di fronte all'Autorità competente.

Il consiglio direttivo è a disposizione dei soci come pure dei farmacisti per informazioni su questioni professionali e contrattuali.

 

Art. 7

La segretaria(o), cassiera(e) tiene l'archivio  dell'associazione ed è responsabile delle incombenze burocratiche e finanziarie. Solo lei (lui) il Presidente ed il vice-presidente sono abilitati ad emettere mandati di pagamento per conto dell'A.T.A.F. 

 

Art. 8

I revisori sono 2, stanno in carica 1 anno e sono riel legibili.

Essi devono controllare l'andamento finanziario dell'associazione e redigere un rapporto in merito.

 

Art. 9 

Commissioni: le commissioni rappresentano l' A.T.A.F. 

Non sono dotate di potere decisionale.

Devono includere almeno un membro del consiglio direttivo.

 

Art. 10

Ogni socio è tenuto a versare una tassa la quale viene stabilità annualmente dall'Assemblea ordinaria.

Chi non provvede al regolare versamento annuale viene escluso dall'Associazione.

Gli apprendisti non sono obbligati a versare la tassa stabilita.

 

*************

 

Questo statuto sostituisce il precedente ed è stato accettato dall'Assemblea straordinaria del 14 marzo 1975 a Mendrisio.

Entra subito in vigore.

 

Il Presidente

La Segretaria

(A. Incerti)

(R. Benzoni)

 

Lugano, 14 marzo 1975

top